Sostegno: invia la tua MAD anche senza abilitazione

Sostegno: invia la tua MAD anche senza abilitazione

Per inviare una Mad Sostegno non è indispensabile essere in possesso dell'abilitazione perché i posti disponibili sono numerosi e le scuole quindi tendono a conferire incarichi di supplenza anche a chi non dispone di specializzazione. Chiaramente, se si è in possesso di un titolo abilitante le probabilità di essere chiamati aumentano, ma ad inviare una mad specifica sul sostegno possono essere sia gli abilitati che i non abilitati. Chi non dispone di titolo abilitante può inoltrare agli istituti scolastici una messa a disposizione online di tipo generico, indicando l'eventuale classe di concorso e specificando di essere disponibili anche a svolgere la docenza di sostegno. Per approfondire ulteriormente e scoprire in dettaglio quali siano i requisiti necessari per inviare una mad sul sostegno si rimanda all'articolo Messa a disposizione sostegno: requisiti.

Master e Corsi di perfezionamento aumentano le probabilità di chiamata

Per l'invio di una MAD su sostegno bisogna avere conseguito un titolo di apertura all'insegnamento quale ad esempio una laurea magistrale o triennale.

Le probabilità di essere chiamati, inoltre, aumentano anche per tutti coloro che sono in possesso di un master o di un corso di perfezionamento per BES e DSA.

In sede di valutazione delle varie messe a disposizione arrivate ai loro istituti, infatti, i dirigenti scolastici tendono sicuramente a preferire chi dimostra di avere una maggiore preparazione generale, ma anche una formazione specifica su tematiche inerenti la didattica speciale.

Avere frequentato dei Master o dei corsi di perfezionamento sui Bisogni Educativi Speciali e sui Disturbi Specifici dell'Apprendimento è un plus che viene valutato positivamente perché con il possesso di queste specializzazioni un candidato può dimostrare di avere un migliore bagaglio formativo per affrontare e gestire le dinamiche di tutoring scolastico.

In altri termini, per avere maggiori possibilità di essere convocati per coprire ruoli di sostegno è importante avere intrapreso percorsi formativi per le seguenti tematiche:

  • BES (Bisogni Educativi Speciali)
  • DSA (dislessia, disortografia, discalculia e disgrafia)
  • Inclusione scolastica
  • Integrazione di alunni con disabilità
  • Sviluppo cognitivo
  • Arteterapia
  • Utilizzo di strumenti compensativi
  • Strategie comportamentali per ADHD
  • Rapporti Scuola-Famiglia

A tale riguardo, un corso che include una stragrande maggioranza degli argomenti indicati sopra è il Modulo ECM16 dal titolo "La Didattica Speciale e l'integrazione per il sostegno nella scuola secondaria".

Si tratta di un Master di I Livello di Formacenter.

Sul sito del centro studi è poi possibile scoprire un'ampia offerta di corsi incentrati su BES, autismo, inclusione scolastica, metodologie per la didattica speciale, bullismo e cyberbullismo.

Compila subito la tua mad